Grosso accontenta i tifosi ma il match è una débâcle

di Stefano Pozza

La 12^ giornata dal campionato di Serie B vede scendere in campo nel “Derby del Garda” Brescia ed Hellas Verona. La notizia è sicuramente l’inserimento dal primo minuto della coppia Pazzini – Di Carmine.

È il Brescia a fare la partita, dimostrando un buonissimo possesso di palla e una bella mentalità offensiva. Gli Scaligeri attendono i locali ma faticano a ripartire. Attorno al minuto 16 le rondinelle si rendono pericolose con Donnaruma abile a rubare palla a Caracciolo ma fortunatamente spedisce la palla in curva.

I biancoazzuri premono e commettono qualche fallo nella zona centrale del campo per marcare il territorio. Ma passano in vantaggio al 37esimo: lancio dal centrocampo Bresciano, sponda di Torregrossa per Dannorumma che insacca la palla del momentaneo vantaggio. Il Verona non riesce ad alzare la testa e i locali passano nuovamente in vantaggio: punizione dai 30 metri, staffilata del giovane Tonali che mette a segno una bellissima rete, su cui Silvestri ha più di qualche responsabilità. 2 a 0 per il Brescia.

Verona che non ha “fame” e che ha subito per tutta la prima frazione di gara gli avversari che meritano di essere in vantaggio.

Riprende il match e Grosso fa entrare Dawidowicz al posto di Henderson. I gialloblù accorciano subito le distanze dopo 5 minuti: corner battuto da Colombatto è bella incornata di testa di Caracciolo. Ma bastano 5 minuti ai locali per battere i pugni e riportarsi in doppio vantaggio: Torregrossa serve un bel Cross per Donnarumma che salta Caracciolo ed insacca la palla alle spalle di Silvestri. 3 a 1.

Grosso inserisce Matos al posto di Laribi al 59esimo. Non cambia nulla, le cose si mettono ancora peggio: bellissimo tiro dalla distanza dell’ex Torregrossa che regala ai suoi il 4 a 1.

Al minuto 80 è Pazzini ad accorciare le distanze, non serve a nulla se non ha chiedersi ulteriormente il perché fino ad ora il Pazzo sia stato in panchina.

La partita di oggi è la dimostrazione che la squadra ha dei problemi. Manca la grinta, manche la fame agonistica di voler portare a casa i 3 punti. Gli avversari hanno dimostrato una netta ed invidiabile superiorità.

L’obiettivo si sta allontanando sempre più davanti ai nostri occhi, non dobbiamo ne possiamo stare impotenti ad osservare. Bisogna cambiare, bisogna farlo subito!

Formazioni ufficiali:

Brescia: Alfonso; Sabelli, Mateju, Tonali, Ndoj (25 2t Dell’Oglio), Spalek (44 2t Gastaldello), Donnarumma (44 2t Martinelli), Torregrossa, Cistano, Romagnoli, Bisoli. Allenatore: Eugenio Corini.

Hellas Verona: Silvestri; Crescenzi (37 2t Zaccagni), Caracciolo, Marrone, Empereur, Henderson (1 2t Dawidowicz), Colombatto, Laribi, Ragusa, Pazzini, Di Carmine. Allenatore: Fabio Grosso.

Arbitro: Ghersini (sez. AIA di Genova).

Assistenti: Raspollini (sez. AIA di Livorno), Lombardo (sez. AIA di Sesto San Giovanni).

LASCIA UN COMMENTO

*