Seung-Woo Lee: “Il mio prossimo sogno? Il Verona in Serie A”

Questi alcuni tratti dell’intervista di Seung-Woo Lee a La Gazzetta dello sport. Molti i temi toccati durante la chiacchierata di seguito alcuni estratti riguardanti il Verona:

“A Verona abbiamo attraversato un periodo complicato. Con il Palermo lo stadio era vuoto: una sofferenza. Quando i tifosi sono con noi ci sentiamo più forti, ma il compito che abbiamo è di portarli dalla nostra parte con i risultati.

Il calcio lo fa la gente. Con il Pescara è una partita che può permetterci di tornare in alto. Sono sicuro che se stiamo insieme sarà tutto diverso. […] A verona C’è un gruppo di giocatori esperti che non smette di consigliarci. Giampaolo Pazzini, è pieno di suggerimenti, ma tutti i “veterani” sono una bussola per la nostra maturazione.

Mister Grosso? Mi spiega come attaccare meglio e difendere con efficacia. Come essere completo. Quanto ci si debba sacrificare in campo. Il valore della tenacia.

Fuori dal campo? Abito a Peschiera, vicino al nostro centro sportivo. Sto con i miei genitori e mio fratello. Quando non ci sono, il tempo libero lo trascorro leggendo libri o ascoltando musica“.

Il prossimo sogno da realizzare qual è? Il Verona in A. A maggio, col Milan, a San Siro, ho segnato il mio primo gol in Italia. Sarebbe stupendo tornarci presto. Farne uno che possa permettere all’Hellas di vincere in uno stadio simile sarebbe la cosa più bella. C’è tanta strada da fare per riuscirci: iniziamo a percorrerla“.

LASCIA UN COMMENTO

*