Voci di mercato. Dawidowicz consiglia Wisniewski

Quasi 2 metri di difensore centrale, Przemyslav Wisniewski è finito sul taccuino di Tony D’Amico. Gioca in Polonia, nel Gornik Zabrze, e ha un contratto in scadenza nel 2022. Ciò che oggi limita la trattativa è che il classe 1998 sarebbe l’ennesimo difensore centrale di piede destro, mentre il Verona cerca disperatamente un mancino. Anche perché a giugno saranno riscattati Magnani e Ceccherini, che con le conferme di Lovato, Günter, Çetin e Dawidowicz, vanno a formare una batteria di sei difensori centrali di proprietà importanti per la Serie A. Ricordiamo che rientrerà Casale, destro anche lui, che sta partecipando da protagonista nella cavalcata dell’Empoli verso la Serie A, e potrebbe tornare anche Empereur, l’unico mancino della comitiva, anche se oggi sembra che il Palmeiras sia indirizzato verso il riscatto del brasiliano.
Wisniewski sarebbe un investimento per il futuro, considerato anche che è seguito dalla stessa agenzia di Dawidowicz e il suo cartellino ha un prezzo abbordabile (sui 500mila euro). Fa parte della nazionale Under 21 polacca, è seguito anche da squadre inglesi, tedesche e russe, ma l’Hellas ha già chiesto informazioni.
Trattativa insomma più che possibile, anche se oggi poco probabile. Il giocatore resta comunque monitorato perché ha tutti i mezzi per esplodere.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*